Professionisti

Le Nostre
Soluzioni - FAQ

Professionisti

Le Nostre
Soluzioni - FAQ

    SpineJack®

  1. Come si differenzia SpineJack® dalla cifoplastica a palloncino?
  2. Con lo SpineJack®, si ottiene un’espansione cranio-caudale controllata, un mantenimiento del ripristino di altezza e una conservazione delle trabecole. Con la cifoplastica a palloncino, l’espansione è multidirezionale.

  3. Possiamo ritirare l'impianto SpineJack® e riposizionarlo se necessario?
  4. È necessario verificare la corretta posizione dell’impianto nella vertebra prima della sua espansione, l’impianto aperto una volta non può essere nuovamente chiuso. Poiché l’impianto non può essere chiuso nuovamente dopo l’apertura, è necessario aprirlo una volta che sia nella posizione corretta nel corpo vertebrale.

  5. Cosa succede se la posizione di SpineJack® è sbagliata?
  6. Se viene seguita la tecnica chirurgica e nessuna tappa saltata, il chirurgo avrà tre tappe per verificare il posizionamento corretto:

    • In primo luogo: reamer.
    • Secondo: template radiopaco .
    • Terzo: l’impianto prima di ogni espansione.

    Queste tre tappe DEVONO essere controllate sia in AP che nelle viste laterali.

  7. Da quale materiale è composto l'impianto SpineJack®?
  8. L’impianto è realizzato in lega di titanio, Ti6Al4V, secondo le norme ISO 5832-3 e ASTM F136.

  9. Quali tipi di fratture possono essere trattate con SpineJack®?
  10. Il sistema SpineJack® è indicato per l’uso nella riduzione delle fratture vertebrali mobili che possono derivare da osteoporosi, traumi (tipi di fratture A secondo la classificazione di Magerl) e lesioni maligne o mieloma o metastasi osteolitica.

  11. Quali livelli possono essere trattati con SpineJack®?
  12. L’impianto SpineJack® è disponibile in 3 diametri e la gamma di prodotti consente di coprire il 95% delle fratture vertebrale per compressione (potenzialmente da T5 a L5, a seconda del tipo di paziente, della frattura).

  13. Possiamo usare SpineJack® in pazienti con una buona qualità ossea?
  14. SpineJack® può essere utilizzato per le FVC in pazienti con lesioni traumatiche e una buona qualità ossea, utilizzata in combinazione con il cemento Interface™ Bone Fixation Composite (consigliata).

  15. Possiamo usare SpineJack® in casi di tumore?
    Se sì, quali sono i benefici per il paziente vs vertebroplastica?
  16. SpineJack® può essere utilizzato nei casi tumorali: mieloma lesionico o metastasi osteolitica. I vantaggi rispetto alla vertebroplastica sono: la restaurazione dell’altezza e il mantenimento dil ripristino per diminuire il rischio di frattura sulle vertebre adiacenti, cifosi ricorrenti e / o progressive e degenerazione del disco.

    Materiale Biocompatibile

  1. Il cemento Cohesion® Bone Cement e il cemento Interface™ Bone Fixation Composite hanno le stesse proprietà meccaniche?
  2. Una volta che il cemento si è indurito, sì.

  3. Qual è la differenza tra il cemento Cohesion® Bone Cement e il cemento Interface™ Bone Fixation Composite?
  4. La differenza principale è il 50% di HA nel cemento Interface™ Bone Fixation Composite e il rapporto percentuale PMMA.

  5. È sicuro usare il cemento Cohesion® Bone Cement negli pazienti con una buona qualità ossea?
  6. Sì, il Registro Trauma con un follow-up di 2 anni è una prova solida in questo punto in quanto include pazienti con lesioni traumatiche in buona qualità ossea.

  7. È bioriassorbibile il cemento Interface™ Bone Fixation Composite?
  8. Interface™ Bone Fixation Composite è un cemento non bioriassorbibile tuttavia con la sua unica composizione del 50% di Hydroxyapatyte (30% PMMA e 20% Zr02), il cemento Interface™ Bone Fixation Composite ha proprietà osteoconduttive che aumenta la biocompatibilità per l’apposizione del tessuto osseo.

&nbsp

&nbsp

Fratture Vertebrali

Letteratura Scientifica & Clinica

&nbsp

&nbsp

  1. Informazioni Relative ai Prodotti